CoolDent.it
#SorridiDiSalute

INFO & CONTATTI:

Cell: +39 3294957669
Cell: +39 3405661564
Email: info@cooldent.it

CoolDent
di Dr. Leo Francesco

Cooldent - Italia
Trovaci su Google Maps

Blog

Notizie dal mondo dell'Odontoiatria, consigli per vivere meglio e ritornare a sorridere.

160 Paesi impegnati nella lotta contro il mercurio
Bocca & Salute
Ginevra - La prima riunione della cd. “Conference of the Parties” (COP) della Convenzione Minamata sul mercurio si è tenuta a fine settembre al ...
Leggi tutto
Allineatori trasparenti: la soluzione moderna per ...
Terapie
Chi ha portato un apparecchio ortodontico durante l’adolescenza avrebbe sognato ad occhi aperti una soluzione per sorridere liberamente senza ...
Leggi tutto
Anche nella preistoria si andava dal dentista
Bocca & Salute
Una scoperta avvenuta nella Lucchesia ha messo in evidenza un nuovo punto in comuni tra l'uomo contemporaneo e i suoi più lontani antenati: dal ...
Leggi tutto
Benefici e sicurezza dei dentifrici a base di ...
Bocca & Salute
Baltimora (Usa): Grazie alla promessa di denti più bianchi e puliti, i prodotti per l’igiene orale a base di carbone sono recentemente cresciuti ...
Leggi tutto
Cancro della lingua: nuove scoperte per la ...
Bocca & Salute
Cleveland. Le nuove scoperte di un team di ricerca statunitense su batteri e funghi potrebbero aprire la strada allo sviluppo di un test ...
Leggi tutto
Chi dice che i denti del giudizio non servono a ...
Bocca & Salute
Las Vegas: Poche scoperte sono così cariche di promesse in singole applicazioni mediche come lasciano invece intravvedere le cellule staminali. La ...
Leggi tutto
Chirurgia Orale
Terapie
  La bocca è sede di numerose condizioni che richiedono come terapia elettiva una procedura chirurgica. Partendo dalla semplice avulsione ...
Leggi tutto
Cinema e Sigarette
Ritorna a Sorridere
Smettere di fumare Smettere di fumare senza sofferenza è possibile. Che cosa ci impedisce di farlo?La dipendenza? No, non è questo il vero ...
Leggi tutto
Come faccio a prevenire una carie?
Consigli odontoiatrici
Ci sono molte cose che puoi fare per prevenire la formazione della carie.           Spazzola i denti due volte al ...
Leggi tutto
Cosa succede se non laviamo i denti per molto ...
Consigli odontoiatrici
Spazzolarsi i denti è una delle abitudini igieniche che chiunque dovrebbe rispettare tutti i giorni, senza nessuna scusa. Da sempre, si consiglia ...
Leggi tutto
Datemi un martello!
Consigli odontoiatrici
Datemi un martello! Che cosa ci vuoi fare? Oggi voglio parlarvi dell'ipersensibilità dentinale. Sono certo che come alcuni dei miei pazienti, molti ...
Leggi tutto
Denti bianchi?
Consigli odontoiatrici
Negli ultimi anni noto una maggiore attenzione dei pazienti nei confronti non solo del  proprio sorriso ma anche di quello altrui. La richiesta più ...
Leggi tutto

Legame tra parodontite e diabete

Scritto da 

Il paziente diabetico che deve essere sottoposto a terapie odontoiatriche necessita di un attento controllo dei parametri clinici, in quanto la condizione dismetabolica potrebbe dar luogo a complicanze importanti: l’emoglobina glicata deve essere inferiore a 7, si deve verificare la glicemia della giornata e dei 15 giorni precedenti rilevati dal diario del paziente, poiché i valori altalenanti indicano una situazione scompensata, che interferisce con i normali processi di guarigione.

La terapia antibiotica da prescrivere è di 2 gr di amoxicillina con acido clavulanico al giorno, da iniziare almeno tre giorni precedenti l’intervento e continuare per altri quattro giorni.

Nell’odontoiatra è identificato lo specialista che assume un ruolo rilevante nell’intercettare un possibile manifestarsi del diabete. Quello mellito e la parodontopatia sono patologie che hanno raggiunto numeri apocalittici (per il primo si parla di epidemia, per il continuo aumento dei pazienti), hanno un andamento cronico, perché dopo il loro manifestarsi non ci sarà remissione, coinvolgono altri organi danneggiandone la funzionalità, individuano nell’infiammazione un fattore etiopatogenetico comune.

Ma il rapporto tra queste due patologie è pericolosamente sinergico. La parodontopatia, sesta complicanza del diabete, è risultata essere la patologia orale a esso maggiormente correlata, più frequente, più grave e di più lenta risoluzione con maggior rischio di perdita ossea e mobilità dentale. Ma anche i denti sono più a rischio di carie e di complicanze endodontiche per la minore resistenza alle infezioni.

Le labbra spesso sono secche, screpolate e con infezioni ai margini (cheiliti), il flusso salivare è ridotto con possibile xerostomia e maggior rischio di candidosi orale, possibile la presenza di glucosio nella saliva e nel fluido crevicolare, la mucosa orale s’infiamma con maggiore facilità e aumenta il rischio di candidosi, ritardo nella guarigione, afte, minor tolleranza dei manufatti protesici mobili. Aumenta inoltre il rischio della bocca urente (BMS) provocata verosimilmente dalla neuropatia periferica.

Spesso il paziente riscontra un’alterata percezione del gusto. Si crea così un circolo vizioso: soprattutto se non controllato, il diabete altera il microcircolo sanguigno a livello dei tessuti parodontali, riduce la risposta immunitaria nei confronti dei batteri della placca e delle tossine, rallenta i processi di guarigione e favorisce anche l’insorgenza e la rapida progressione della malattia parodontale. In presenza di alcuni elementi dentali parodontopatici inoltre il diabete difficilmente riesce a essere compensato, per esacerbata resistenza all’insulina provocata dall’infiammazione sistemica.

La figura dell’odontoiatra, a cui spetta il compito di prevenire/informare/intercettare una potenziale patologia diabetica, partendo da alcuni segni patognomonici parodontali, assume un ruolo importante nell’iter diagnostico terapeutico del diabetico, meglio se inserito in un team multiprofessionale, a indirizzare al diabetologo o, se indirizzati da quest’ultimo o dal medico curante, a trattare in modo mirato i pazienti, cogestendo i dati sanitari.

Altro aspetto rilevante è l’incidenza economica e sociale: un ulteriore fattore di prevenzione del diabete può contribuire ad alleggerire i costi in tutte le sue espressioni, ossia spese in farmaci, ricoveri, assenze dal lavoro, etc.. Inserire un diabetico in un programma di controllo e cura porta ad una riduzione dei costi del 20%.

 

fonte: dental-tribune.com

 

Letto 114 volte

Cerca Articoli

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Rimaniamo in Contatto!

Inserisci la tua E-Mail per avere costanti informazioni sul mondo CoolDent!
siamo molto discreti, non ti invieremo SPAM (posta indesiderata).
Please wait